sabato 14 aprile 2012

Root Kindle Fire aggiornato alle versioni 6.3 e 6.3.1

Come già detto, la personalizzazione del sistema operativo del Kindle Fire da parte di mamma Amazon, unita alla scelta di non distribuire il tablet nel nostro Paese, ha creato una combo mortale per l'usabilità del KF da parte degli utenti residenti in Italia.
Amazon Store bloccato, Android Market inesistente... come fare, dunque per installare nuove applicazioni sul nostro tablet?!
La soluzione è semplice: un bel root del dispositivo e non ci si pensa più!

kindle fire utility root

Importante: prima di procedere con il root, è necessario aver installato l'Android SDK, per poter interagire con ADB (Android Debug Bridge); questa suite di programmi ci permetterà di installare i driver del Kindle per farlo comunicare con il pc.
Vi consiglio questa guida molto ben fatta di KindleFireBlog: seguitela passo passo e non dovreste avere problemi, in caso contrario lasciatemi un commento e cercherò di aiutarvi!

Una volta installato l'SDK avete due possibilità:

Opzione 1 (più veloce): Kindle Fire Utility
  1. Scaricate Kindle Fire Utility da questo indirizzo;
  2. collegate il dispositivo con il pc tramite cavo usb;
  3. aprite il file run.bat, si aprirà una schermata nera;
  4. premete 2 sulla tastiera (Install Permanent Root with Superuser) e date invio;
  5. attendete e dopo poco avrete il vostro Kindle Fire rootato!
Opzione 2 (più usata): BurritoRoot3
  1. Scaricate BurritoRoot3 dal seguente link e copiatelo nella cartella dell'Android SDK contenente il file adb.bat;
  2. collegate il vostro Kindle al pc tramite il cavo usb;
  3. aprite il prompt dei comandi e posizionatevi nella cartella contenente adb; (*)
  4. digitate i seguenti comandi:
    1. adb shell chmod 777 /data/local/tmp
    2. adb install BurritoRoot3
  5. sul vostro Kindle comparirà l'icona di un Androide vestito da poliziotto: cliccatela e tornate sul prompt per continuare il root, digitando:
    1. adb shell /data/local/tmp/BurritoRoot3.bin --root
    2. adb shell /data/local/tmp/BurritoRoot3.bin --install
  6. sul vostro Kindle comparirà una finestra come questa: cliccate Exit e il root sarà completo!
Consiglio: per essere certi che il root sia realmente andato a buon fine, aprite Root Explorer e controllate che in alto ci sia un pulsante come questo, indispensabile per la gestione dei file. Se non c'è, il root non è andato a buon fine e dovrete riprovare!

Spero di esservi stata utile, se avete problemi non esitate a commentare!

(*) Nel prompt dei comandi, per raggiungere la cartella desiderata è sufficiente digitare cd percorsocartella. Se, ad esempio, la vostra cartella si trova sul desktop, sarà sufficiente digitare cd Desktop/nomecartella e vi troverete nella cartella desiderata.
Per tornare a una cartella superiore, il comando è cd..

1 commento:

Elisabetta Marzi ha detto...

Il Kindle Fire ha ricevuto un aggiornamento automatico alla versione 6.3.1.
Se anche voi, come me, avete perso i permessi di root, le procedure sono le stesse che per la versione 6.3 e vanno ripetute (l'opzione 1, con Kindle Fire Utility, l'ho appena testata ed è funzionante al 100%)